Puntare ad una biblioteca aperta alla Resistenza, alla nonviolenza e alle donne

evviva.jpgLa nostra biblioteca è associata ad un circolo di biblioteche provinciali che consente di ovviare alla scarsa offerta di testi in loco: ma a mio avviso può caratterizzarsi in futuro con un adeguato sostegno libraio mirato a coprire delle specifiche aree di interesse e attualità

Penso in primis alla Resistenza, alla nonviolenza, alla questione della parità di genere e quindi all’universo donna oggi. Ma non solo

Nei mesi appena conclusi ho fornito sul blog dell’ANPI (www.anpimedioolona.eu) un accurata sintesi di alcuni testi diciamo “base” per una letteratura in materia.

Riporto i due  link  proposti dato che sarebbe veramente lungo la trascrizione della pagina. Chi è interessato può leggerli comodamente con un click.

Dato che non possiamo competere su tutte le branche del sapere umano, possiamo scegliere alcuni ambiti su cui concentrare le risorse limitate e gli sforzi di essere fra i migliori della provincia di Varese.

Sono appena rientrato dalla mostra fra il 19/3 e il 10 aprile a Villa Gonzaga su “Istantanee italiane” e “Sguardi di luce” ed ero la seconda persona presente alle ore 15.10. Diciamo una bella mostra ma per niente popolare. Se eravamo lo stesso numero degli organizzatori.

Ancora meno di quella precedente relativa ai Sentieri della Fede!. Non possiamo andare avanti così. Nemmeno la cornice interessante della Chiesa Opai – Santi Innocenti riesce a attrarre visite.

Link:

UNA MINIMA BIBLIOGRAFIA – Il contributo è del Centro Pace di Viterbo di Beppe Sini, fra i più attivi in rete nella nonviolenza, del 31/1

Chiedete materiale di lettura a Enrico! Per la nonviolenza

Sono dei cattolici veramente in  gamba, che non manco di sottolineare: oggi  ho distribuito un loro testo che diffondo qui domani su Martin Luther King.

Buona lettura di tutto!

Il prossimo impegno programmatico riguarda i servizi sociali del nostro Comune: si può fare diceva una canzone dell’amato Branduardi, prima ancora di Obama. Ma tifo oggi per Sanders!

PS: per me la norma che le opere di storia locale che non possono essere portate a casa in prestito agli olgiatesi, deve essere cambiata! Ringrazio la biblioteca di Gorla Minore se ho potuto prendere in prestito il testo di Spagnoli Olgiate Olona e la Resistenza e averlo potuto digitalizzare in 3 mesi! Valutate e giudicate il lavoro su http://www.anpimedioolona.it

 

Tag:

Una Risposta to “Puntare ad una biblioteca aperta alla Resistenza, alla nonviolenza e alle donne”

  1. Maurizio Says:

    L’ha ribloggato su Quaccheri cristiani ecumenici per fare il bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: