Un WI FI libero per Olgiate Olona

Ho ricevuto qualche giorno fa la telefonata di un’operatrice TIM che mi chiedeva di rientrare con loro in vista della possibilità di avere la connessione Fibra per l’ADSL. Immagino che anche il mio operatore Wind arriverà a quella opportunità. Il punto invece che inserisco nel programma di Coalizione civica per l’alternativa è la messa a disposizione dell’utenza cittadina del WI FI libero come avviene in molte altre realtà. Sia pur se siamo ancora fermi ancora alla connessione in rame anni ’90. Poco importa.

Sono stato recentemente visitatore della dell’auditorium milanese “Gino Cerri” in Lambrate ed ho costantato la facilità di connessione libera con una semplice richiesta via smartphone: centinaia di partecipanti all’Assemblea di Altra Europa potevano collegarsi in rete e trasmettere le loro foto o messaggi sui social o altrove liberamente: nessun costo per il cittadino (anche se non ero milanese ma varesino).

Come esiste in quel luogo la biblioteca esiste anche da noi e collegata alla rete provinciale: non è oggi pensabile che un luogo di cultura cittadino non consenta questa opportunità. Le ragioni di ricerca scientifica, storica, letteraria, ludica e perfino social determinano nuovi bisogni di interazione col mondo virtuale. Non solo altri Istituti di cultura quindi come associazioni museali o istituzioni pubbliche e private.

Se vogliamo coinvolgere i giovani nella libertà internet che consente la rete deve essere accessibile la rete anche in altri luoghi: alcuni privati come il Circolino lo rende già disponibile e lo ho verificato al Congresso ANPI dove ho illustrato il blog da me costruito.

I luoghi sono i parchi, la pista d’atletica, le scuole, la sede del Municipio, la piazza del mercato solo per fare alcuni esempi. Ci sono zone ai margini del paese che meritano un’attenzione particolare come il Buon Gesù o il Gerbone ecc.

E’ vero che l’Italia naviga 4 volte più lenta della Corea ma l’attuale sistema operativo in Olgiate è carente e inadeguato per esperienza personale in centro paese, dove abito.

La Stampa di Torino diffonde oggi questo articolo interessante http://www.lastampa.it/2016/04/03/italia/cronache/litalia-senza-fibra-che-naviga-quattro-volte-pi-lenta-della-corea-BMlawdJKuIy1BuJcVuF1BL/pagina.html

Ma noi dobbiamo ancora lottare per avere la velocità di un mulo prima d’altro e che sia condivisa da tutti.  Parleremo come proposta conseguente a questa, la Casa trasparente del Consiglio Comunale con la trasmissione via streaming delle sedute pubbliche. La democrazia deve essere lo strumento d’azione del singolo cittadino – elettore. Il bollettino comunale non è esaustivo.

delega non sostituisce il controllo, la verifica e l’informazione diretta sugli eletti.

Buona domenica.

 

 

Tag:

Una Risposta to “Un WI FI libero per Olgiate Olona”

  1. Maurizio Says:

    L’ha ribloggato su Quaccheri cristiani ecumenici per fare il bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: