Archive for 8 Maggio 2016

Una ipotesi di donazione per malati psichici

Maggio 8, 2016

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Sto tentando di attivare sui 5 siti la pagina donazioni: servirà per finanziare opere presso malati psichici in Italia, ancora da individuare. Ne parlerò con un psichiatra. Escluso il caso dei carcerati, per i quali non ho nemmeno il permesso a Busto Arsizio di distribuire gratis le bibbie, vorrei percorrere una strada che i quaccheri in Inghilterra conoscono nei secoli. L’abolizione dei manicomi criminali e delle condizioni disumane ha caratterizzato l’azione di donne quacchere in particolare. Bori si dedicò alle visite ai carcerati di Bologna. Io posso fare diversamente. Come Dio vuole. Vi dico se riusciamo ad attivare la raccolta fondi non per la evangelizzazione ma l’integrazione della persona. Ogni essere umano ha Dio in sè. E non fuori. Nelle pagine di una Bibbia o nelle parole di un prete.

View original post

allarme fiume Olona: ci risiamo!

Maggio 8, 2016
Inutili le proteste a Olgiate Olona di fronte alla sede dell’ARPA negli scorsi giorni…

SERVE UN PRESIDIO PERMENENTE DI VIGILANZA SULLE RIVE DEL FIUME

Veleni nell’Olona, tintoria nei guai

Tradate – Chiusa l’indagine sulla misteriosa schiuma: una azienda versava nel fiume il suo materiale di scarto, ma anche quello ricevuto da altre fabbriche

Schiuma nell’Olona: denunciata una tintoria di Tradate. Chiusa l’indagine condotta dai carabinieri della tenenza dei carabinieri di Tradate e coordinata dal pubblico ministero di Varese Annalisa Palomba che ha visto in campo anche gli uomini della Guardia Forestale e i tecnici Arpa. Due gli indagati: il legale rappresentante della tintoria e l’addetto alla gestione dello smaltimento degli scarichi in seno alla ditta.

A cavallo tra 2013 e 2014

I fatti contestati sono a cavallo tra 2013 e 2014: una strana schiuma fu infatti individuata nel fiume Olona all’altezza di Castelseprio. I cittadini allertarono immediatamente le autorità temendo un grave episodio di inquinamento. Sul posto sono subito intervenuti gli uomini del Corpo Forestale che pazientemente hanno seguito il percorso della schiuma risalendo a monte dell’Olona sino a trovarne l’origine. Lo scarico della tintoria. Per la riuscita dell’indagine questa tempestività è stata fondamentale. Subito, infatti, sono intervenuti i tecnici dell’Arpa che hanno eseguito prelievi e campionato gli scarico “in flagranza”.

I risultati delle analisi per gli inquirenti hanno rivelato uno scenario che presenta diversi reati ambientali, ivi compreso lo sversamento di sostanze pericolose non trattate. Secondo l’autorità giudiziaria, infatti, non soltanto la tintoria sversava nell’Olona i propri scarichi senza prima averli trattati con un sistema di fanghi e vasche di decantazione, come invece i responsabili dell’attività avrebbero dovuto fare come previsto dall’autorizzazione in loro possesso, ma è anche emerso dell’altro.

Oggi è in concordato preventivo

Secondo gli inquirenti, infatti, l’azienda riceveva rifiuti anche da altre realtà produttive, cosa non avrebbe potuto fare. Anche questi rifiuti sarebbero stati scaricati nel fiume senza venire trattati in modo adeguato. I campioni prelevati hanno rivelato, in particolare, una presenza elevatissima di rame. Il rame è considerata sostanza altamente pericolosa: stando alle risultanze dei test Arpa i livelli di rame negli scarichi della tintoria era infinitamente superiori ai livelli massimi consentiti per legge. La tintoria oggi è in concordato preventivo. L’attività è per il momento ferma e per questo l’autorità giudiziaria non ha richiesta provvedimenti interdittivi nei confronti dell’attività. I due indagati, però, risponderanno delle contestazioni formalizzate rischiando sanzioni amministrative per centinaia di migliaia di euro.

La tintoria è infine sotto costante monitoraggio. Qualora l’attività dovesse riprendere gli scarichi saranno sottoposti a rigorosi controlli. I vertici della ditta hanno contestato ad Arpa di aver eseguito i prelievi in un punto errato. L’autorità giudiziaria non ha invece riscontrato errori depositando l’avviso di conclusione indagini già notificato alle parti coinvolte.

Tratto da La Provincia di Varese

Miriam, la moglie di Mosé

Maggio 8, 2016

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Miriam

La redazione filo-mosaica non sembra in grado di addomesticare del tutto il carattere forte, libero, affascinante di Miriam.

Da bambina dimostrava doti di persuasione, coraggio e intraprendenza. E’ lei che segue sul fiume il percorso della cesta con dentro il fratellino affidato alle acque E’ lei che si fa avanti con la figlia del faraone, proponendole di assumere una nutrice ebrea per allettare il bambino E’ lei che da alla stessa madre di Mosé la possibilità di svezzare il piccolo.

Amata in famiglia e, successivamente , dal popolo la troviamo a fianco di Mosé e Aronne nella guida di Israele fuori dall’Egitto. Non sappiamo se è sposata quando guida la comunità liturgica nell’adorazione del Dio liberatore. Usa un linguaggio forte e totale nel quale non c’è separazione fra sacro e quotidiano. Insegna al popolo a vedere Dio all’opera dietro gli eventi storici, parla il linguaggio poetico e della danza…

View original post 308 altre parole

Censurata dai media la manifestazione di ieri contro il TTIP

Maggio 8, 2016

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

TTIP, le persone prima dei profitti

TTIP, le persone prima dei profitti
(Foto di Dario Lo Scalzo)

Sabato 7 maggio 2016 ha avuto luogo a Roma la manifestazione nazionale contro il TTIP (Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti). Una decina di migliaia di persone hanno riempito le strade del centro capitolino reclamando la difesa dei propri diritti, la tutela dei beni comuni e la riattivazione della sovranità popolare che sembra ormai avere ceduto il passo allo strapotere decisionale di una classe politica guidata a telecomando dal commercio e dalla finanza.

Le persone prima dei profitti, STOP TTIP” è il grido e lo slogan che hanno fatto da cassa di risonanza nelle vie calde e assolate del centro di Roma dove il corteo, colorato e rumoso, ha raggiunto nel tardo pomeriggio Porta San Giovanni per chiudere la giornata di mobilitazione con un concerto.

Famiglie, gente comune, associazioni, sindacati e alcuni schieramenti politici si sono…

View original post 141 altre parole


Yolanda - "Det här är mitt privata krig"

Kreativ text, annorlundaskap, dikter, bipolaritet, Aspergers syndrom, samhällsdebatt

Pioniroj de Esperanto

esplori la pasinton por antaŭenrigardi = esplorare il passato per guardare avanti

Haoyan Do

stories about English language and people in Asian communities in America and in Asia.

Il Blog di Roberto Iovacchini

Prima leggo, poi scrivo.

Luciana Amato

Parole e disincanto

friulimosaicodilingue

*più lingue conosci più vali*

Acquistaditutto.com

acquistionline,venditeonline,sport,casa,smartwatch,smartphone,iPhone,integratori,cucina,motori,pizza,pasta,

Giornalista Indipendente

Riproduzione Riservata - Testata Giornalistica n.168 del 20.10.2017

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

among Friends

the blog of four Quakers

Medicina, Cultura, e Legge

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie. Autore: Stefano Ligorio

Quaker Scot

Occasional thoughts from Troon and beyond

Gioia per i libri

Recensioni - Poesie - Aforismi

Manuel Chiacchiararelli

Scrittore, Fotografo, Guida Naturalistica, Girovago / Writer, Photographer, Naturalist Guide, Wanderer

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.