In Ucraina continua la repressione contro i comunisti

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

In Ucraina continua la repressione contro i comunisti
(Foto di geograficamente)

In Ucraina, il 28 giugno, si è registrato un nuovo gravissimo episodio di repressione anticomunista, che questa volta ha colpito la compagna Alla Aleksandrovskaya, primo segretario del comitato regionale di Kharkov del Partito Comunista (KPU). Nell’esprimere la nostra solidarietà ai compagni del KPU, formuliamo l’augurio che i comunisti, la sinistra e i democratici del nostro paese facciano sentire la loro voce indignata. Il silenzio che avvolge i crimini della giunta nazista di Kiev deve cessare.

Il 28 giugno 2016, nel Giorno della Costituzione dell’Ucraina, funzionari della direzione di Kharkov e Kiev del SBU (il servizio di sicurezza, ndt) si sono presentati con un mandato di perquisizione in casa di Alla Aleksandrovna Aleksandrovskaya, deputato del popolo dell’Ucraina per quattro legislature, cittadino onorario della città di Kharkov e primo segretario del comitato regionale di Kharkov del Partito Comunista di Ucraina (KPU).

Attualmente, l’accesso alla sua abitazione è completamente bloccato…

View original post 428 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: