Paul Tillich: il socialismo come questione ecclesiale

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Il socialismo come questione ecclesiale

Di Paul Tillich (prima parte di due)

Finora era l’interrogativo dommatico a muovere la chiesa, d’ora in poi sarà quello etico. Le chiese evangeliche non vi sono ancora preparate; né i problemi teoretici, né quelli pratici sono risolti.

Non presumiamo di voler dare delle soluzioni definitive; rivolgiamo al pubblico le seguenti tesi solo per favorire la discussione necessaria. Esse non trattano tutto il complesso del problema “cristianesimo e socialismo”, ma fondano solo l’esigenza di una positiva presa di posizione della chiesa e dei suoi rappresentanti nei confronti del Socialismo.

Il problema si articola secondo tre punti di considerazione:

  • Il rapporto del cristianesimo con gli ordinamenti sociali in genere e con quello socialista in particolare.
  • La posizione del socialismo e dei partiti socialisti verso il cristianesimo e la chiesa
  • I compiti del cristianesimo nei confronti del socialismo e dei suoi partiti

  • Il rapporto del cristianesimo con…

View original post 1.045 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: