Dal pacifismo alla nonviolenza

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

01.10.2016 Gabriela Amaya

Quest’articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Francese, Tedesco, Greco

Dal pacifismo alla nonviolenza

Con lo slogan “La riconciliazione è l’unico cammino verso la pace”, il 1° ottobre, vigilia del Giorno Internazionale della Nonviolenza, centinaia di persone hanno costruito a Berlino un simbolo umano della pace che si è trasformato in un simbolo della nonviolenza, in coincidenza con la celebrazione di questa giornata internazionale in numerosi punti del mondo.

Ha avuto luogo all’interno del Congresso Internazionale promosso dall’International Peace Bureau (#IPB2016), nella Ernst-Reuter-Platz di Berlino e su proposta dell’Agenzia Stampa Internazionale Pressenza.

La nota forma del simbolo della pace si è trasformata, in un momento preciso, in un simbolo della nonviolenza, rappresentando la necessità di avanzare dal campo del pacifismo a quello della nonviolenza, il che presuppone il riconoscimento di diverse forme de violenza, non solo la violenza fisica, la cui massima espressione è la guerra, ma anche la violenza economica, razziale, religiosa, generazionale, sessuale, psicologica, morale, ecc.

La nonviolenza comprende anche uno stile de vita…

View original post 506 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: