Secondo gli Stati Uniti era responsabile di numerosi attacchi e della morte di migliaia di americani e preparava un nuovo attacco. Per gli Usa era un terrorista, per l’Iran un eroe. In migliaia ieri hanno partecipato al corteo funebre del più potente generale iraniano.

L’attacco Usa autorizzato direttamente dal presidente Trump apre, però scenari imprevedibili anche per la Sicilia da dove il drone sembra essere partito inizialmente per una delle tante missioni esplorative poi trasformatasi in attacco. un attacco che…