In Germania il processo per crimini contro l’umanità commessi in Siria

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

L’imputato principale è Anwar Raslan, ex colonnello dell’intelligence di Damasco. Si spera che il processo sia un’occasione per fare luce sul sistema repressivo del Paese

È cominciato giovedì 23 aprile, a Koblenz, in Germania, il primo processo per crimini contro l’umanità contro due funzionari del governo siriano, accusati di aver commesso torture su larga scala nei primi mesi della guerra in Siria, iniziata nel marzo del 2011.

È considerato particolarmente importante perché finora i tentativi di processare membri del regime siriano si erano rivolti verso funzionari di alto livello rimasti in Siria, o contro soldati semplici del regime di Assad. Questa volta, invece, uno dei due accusati è particolarmente rilevante. Si tratta di Anwar Raslan, ex colonnello dell’intelligence, il primo funzionario di alto grado a essere incriminato per crimini così gravi.

A quanto si sa, Raslan era ai vertici della Sezione 251 dell’Idarat al-Mukhabarat al-Amma, ovvero la…

View original post 598 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: