Referendum in Svizzera: no all’acquisto di nuovi cacciabombardieri

Quaccheri e cristiani senza chiesa

15.09.2020-Pressenza Zürich

Quest’articolo è disponibile anche in:Tedesco

Referendum in Svizzera: no all’acquisto di nuovi cacciabombardieri
(Foto di liberales.nein.ch)

Il 27 settembre diversi esponenti del mondo militare e dei partiti di centro-destra voteranno contro l’acquisto di nuovi cacciabombardieri.

Molti svizzeri, anche non di sinistra, ritengono inopportuno un investimento di sei miliardi per l’acquisto di nuovi cacciabombardieri. In primo luogo, la popolazione e l’economia hanno bisogno di protezione contro le catastrofi naturali, gli attacchi cibernetici e le pandemie, oltre che di un sicuro approvvigionamento energetico. Spendere 6 miliardi per dei nuovi aerei militari è un investimento sbagliato. Inoltre, sebbene il referendum sia previsto per la fine di settembre, i cittadini non sono stati ancora informati sul tipo e numero dei nuovi caccia e sui costi nel lungo periodo.

Per questi motivi più di 60 svizzeri hanno sottoscritto una petizione contro questo acquisto. Tra i firmatari figurano esponenti del mondo militare, del GLP, del FDP, del CVP e…

View original post 165 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: