Archive for 4 gennaio 2021

Meraviglioso: Assange non sarà estradato. Notizia sorprendente al termine di un procedimento politico

gennaio 4, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

di Riccardo Noury

La sorprendente decisione della Magistrate’s Court di Londra di non consentire l’estradizione negli Usa è di grande importanza e fa riprendere fiato alle tantissime persone che hanno preso parte alla campagna per Julian Assange.

La corte ha concluso che la salute di Assange sarebbe stata a rischio all’interno della prigione di massima sicurezza nella quale sarebbe stato confinato in attesa del processo e che gli Usa non avrebbero potuto garantire che non avrebbe cercato di commettere suicidio. Non è un’accusa di poco conto nei confronti del sistema penitenziario statunitense.

La scelta di puntare, per respingere la richiesta di estradizione, sul tema delle condizioni di salute di Assange ha evitato alla corte di esprimersi sulla questione principale in gioco: la libertà d’informazione.

È bene sottolineare chela richiesta di estradizione da parte degli Usa si basava suaccuse derivanti direttamente dalla diffusione di documenti riservatinell’ambito del lavoro giornalistico…

View original post 264 altre parole

ENI rafforza presenza negli Emirati Arabi Uniti con nuove acquisizioni off-shore

gennaio 4, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

04.01.2021-Antonio Mazzeo

ENI rafforza presenza negli Emirati Arabi Uniti con nuove acquisizioni off-shore
(Foto di Extinction Rebellion)

Negli stessi giorni in cui il Parlamento chiedeva al Governo la proroga della sospensione dell’esportazione di alcuni sistemi d’arma ad Arabia saudita ed Emirati Arabi Uniti per i crimini commessi in Yemen, il colosso energetico ENI – controllato in parte dallo Stato italiano – decideva di espandere la propria presenza in territorio emiratino. A fine dicembre l’azienda italianaha firmatoinfatti un contratto per l’acquisizione di una quota del 70% della concessione nelBlocco esplorativo 3, situato nell’offshore nord-occidentale di Abu Dhabi. L’accordo di concessione è stato firmato dal ministro dell’Industria degli Emirati Arabi nonché amministratore delegato dell’Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC) Sultan Ahmed Al Jaber, dall’Ad di ENI Claudio Descalzi e da Phongsthorn Thavisin, general manager della società petrolifera thailandese PTT Exploration and Production Public Company Limited (PTTEP), anch’essa parte del consorzio con una quota di minoranza.

IlBlocco esplorativo 3

View original post 998 altre parole

UK judge blocks Julian Assange extradition

gennaio 4, 2021

Ecumenics without churchs by www.quaccheri.it

04.01.2021-Deutsche Welle

UK judge blocks Julian Assange extradition
Julian Assange is set to hear whether he will be extradited to the US (Image by DW)

The UK’s top court ruled against the extradition of the WikiLeaks founder, citing mental health grounds. In the US, he faces up to 175 years, for multiple espionage charges for releasing sensitive military documents

A UK judge on Monday refused a US request to extradite WikiLeaks founder Julian Assange on espionage charges.

District Judge Vanessa Baraitser gave the decision during the morning, sayingit would be “oppressive”because of his mental health.

Assange was likely to commit suicide if sent to the US,Baraitser said.

Assange faces18 charges in the US relating to the 2010 release by WikiLeaks of 500,000 secret files detailing aspects of military campaigns in Afghanistan and Iraq.

If convicted in the US, Assange would be jailed for up to 175 years.

What did the judge rule?

Read more…

View original post 12 altre parole

Applausi: Fregate all’Egitto, i genitori di Giulio Regeni: “Denunciamo l’Italia per vendita di armi a Paesi che violano i diritti umani”

gennaio 4, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Fregate all’Egitto, i genitori di Giulio Regeni: “Denunciamo l’Italia per vendita di armi a Paesi che violano i diritti umani”

La consegna della prima delle due fregate Fremm vendute da Fincantieri al Cairo e il comunicato della procura egiziana, che accusa quella italiana di voler processare gli agendi segreti di Al-Sisi praticamente senza prove, hanno spinto la famiglia rel ricercatore italiano a denunciare il governo per “violazione della legge sulla vendita di armi a Paesi “autori di gravi violazioni dei diritti umani”di F. Q.

Una denuncia contro il governo italiano per violazione della legge sullavendita di armia Paesi “autori di gravi violazioni dei diritti umani”. E’ quanto hanno predispostoClaudioePaola Regeni, i genitori di Giulio, il ricercatore italiano ucciso inEgittonel 2016. Dopo anni di complicatissime indagini, a causa anche della mancata collaborazione del Cairo, per quell’omicidio la procura di Roma ha chiuso le indagini su quattro agentiNational security egiziana, ricostruendo i nove giorni di tortura del ricercatore italiano.

E…

View original post 380 altre parole

Non dimenticare mai come il mainstream ha calunniato Assange

gennaio 4, 2021

03.01.2021 – Redazione Italia

Non dimenticare mai come il mainstream ha calunniato Assange
(Foto di John Pilger)

Note dal margine della Matrix narrativa

Traduzione ad opera di Veronica Tarozzi dell’articolo in lingua inglese di Caitlin Johnstone

La frenetica campagna di propaganda dei mass media contro Julian Assange è stata senza
dubbio la cosa più inquietante e orwelliana a cui abbia mai assistito. E ora tace. Ha fatto il
suo lavoro e poi è scomparsa, prima che il pubblico potesse davvero rendersi conto di cosa
stesse succedendo. È assolutamente incredibile.

Non par vero, ma tra la fine del 2016 e l’arresto di Assange i social media erano pieni di
responsabili della narrazione che facevano a gara per essere i primi a inventare la calunnia
più grossa del giorno contrassegnata da un segno di spunta blu (il tipico “ok” che
accompagna le notizie “attendibili” su Twitter, ndr) dipingendo un giornalista eroico come
il “personaggio cattivo”. Giorno, dopo giorno, dopo giorno. Diffamare Assange è stato uno
dei modi più semplici che avesse un aspirante giornalista per mostrare ai datori di lavoro,
attuali e potenziali, che era dalla parte dell’impero. Era un bersaglio facile su cui
prendersela per dare il segnale che si diceva quello che voleva il Pentagono, in modo da
poter fare carriera nei media.

La campagna diffamatoria ha pervaso ogni fazione politica in ogni parte dell’alleanza di
potere controllata dagli Stati Uniti. Dove non potevano farla franca denigrandolo
apertamente, facevano circolare propaganda di destra su Trump e Assange che lavoravano
segretamente insieme e sull’estradizione che in realtà era un modo per aiutare Assange, il
che equivaleva effettivamente a diffamarlo. La stragrande maggioranza delle opinioni
comuni su Assange non sono il risultato del suo lavoro o della vita che ha vissuto, ma di
una campagna di propaganda coordinata, la maggior parte della quale ha avuto luogo tra la
fine del 2016 e l’arresto di Assange nell’aprile 2019. Le persone semplicemente non ne
sono consapevoli, ma sono vittime della propaganda.

La campagna diffamatoria si è ammutolita improvvisamente perché ora è impossibile
dipingersi come un giornalista coraggioso mentre si diffama qualcuno che è stato
apertamente perseguito per giornalismo. Quindi sono tutti sgattaiolati nell’ombra, sperando
che dimenticheremo quello che hanno fatto. Non facciamolo.

La nostra società si sta ponendo una domanda molto, molto importante sul caso Assange.
La domanda che ci stiamo ponendo è questa:
“I giornalisti dovrebbero essere incarcerati per aver denunciato crimini di guerra
statunitensi? Si o no?”
La nostra risposta a questa domanda determinerà il futuro della nostra specie.

Non commettete errori, questa domanda rappresenta tutto il caso Assange e tutto ciò che è
sempre stato. Non lasciate che i responsabili della narrazione la trasformino in qualcosa di
diverso, perché non lo è. Questa è la domanda.

Vogliamo verità o bugie?

Vogliamo la luce o l’oscurità?

Vogliamo la libertà o la schiavitù?

Vogliamo il diritto di sapere cosa stanno facendo i potenti o vogliamo dare loro uno spazio
riservato in cui abusare di noi?

I giornalisti dovrebbero essere incarcerati per aver denunciato crimini di guerra
statunitensi? Si o no?

L’impero sta cercando di rivendicare il diritto di imprigionare qualsiasi giornalista in
qualsiasi parte del mondo che esponga le sue malefatte. La nostra risposta a questa
affermazione determinerà certamente il destino della nostra specie. Stiamo scegliendo se i
bastardi devono continuare a tenere il volante o no.

Una delle più strane convinzioni politiche tradizionali è che le agenzie governative segrete
che hanno fatto cose terribili in passato, ora non le fanno più. Questa convinzione si basa
letteralmente sul nulla, ovvero sul fatto che è più comodo pensarla così.

Molte, molte nazioni hanno precedenti scomodi in merito ai diritti umani. Quando la
vostra mente si concentra esclusivamente su quelli (degli Stati, ndr) che l’impero
statunitense non ama, è a causa della propaganda.

La propaganda occidentale non è diventata meno avanzata dall’invasione dell’Iraq, al
contrario. La campagna psicologica del Russiagate e le campagne diffamatorie contro
Assange e Corbyn lo rendono ampiamente chiaro. L’idea che le bugie e la propaganda che
hanno portato all’invasione dell’Iraq siano state solo una sfortunata coincidenza è essa
stessa il prodotto della propaganda. Dovete essere anche più critici nei confronti delle
narrazioni occidentali correnti rispetto a quella che fu dell’Iraq, non meno.

Manipolare il pensiero pubblico su larga scala è una scienza. I campi scientifici non
diventano magicamente meno sofisticati nel tempo, ma più sofisticati. Ogni volta che
eseguono una nuova manipolazione su scala mondiale, che abbia successo o meno,
imparano da essa e si evolvono.

Gli psichedelici stanno iniziando ad essere rivalutati dalla scienza perché il neoliberismo
sta rendendo tutti troppo pazzi e depressi per far girare gli ingranaggi della macchina,
quindi la macchina sta cercando disperatamente cure miracolose per far tornare gli schiavi
funzionali. Fortunatamente per noi questo si rivolterà contro di loro; se gli psichedelici si
fossero rivelati un utile strumento di controllo sociale sarebbero rimasti legali e la CIA non
li avrebbe abbandonati decenni fa.

Il 20 gennaio (giorno in cui Biden presterà giuramento, ndr) l’America tirerà un enorme
sospiro di sollievo. Questo sospiro sarà basato interamente sull’ignoranza e sulla rotazione
narrativa. Sostanzialmente non cambierà nulla.

La gente continua a prevedere colpi di stato, arresti di massa e sconvolgimenti senza
precedenti nel governo degli Stati Uniti perché i mass media si comportano in modo molto
strano, il che crea l’illusione che lo stesso governo degli Stati Uniti si stia comportando in
modo molto strano. Nel frattempo l’impero procede senza interruzioni.

Ciò che le persone percepiscono erroneamente è che non è il governo degli Stati Uniti che
sta cambiando, è l’ordine mondiale internazionale. Gli Stati Uniti si stanno avvicinando al
post-primato e stanno scatenando tonnellate di propaganda per lanciare agende
internazionali per prevenire questo, da qui il comportamento bizzarro. L’ecosistema
dell’informazione sembra selvaggio, quindi gli americani fissati per l’America hanno
l’impressione sbagliata che sia il loro governo a comportarsi in modo selvaggio. Nel
frattempo viene prestata grande attenzione a mantenere la stabilità nel fulcro dell’impero
globale, quindi tutte queste profezie di sconvolgimento continuano a sparare a vuoto.

In altre parole, non sono Trump o Biden che sono sul punto di essere spodestati da un
enorme sconvolgimento che cambia il paradigma: è lo stesso impero statunitense.

Sarebbe proprio stupido se ci uccidessimo con una guerra nucleare. Dopo tutto,
immaginate le altre cose di cui ci stavamo preoccupando, e guardando l’esplosone atomica
a forma di fungo, pensare “Allora è così che finisce? Con tutte quelle armi che abbiamo
deliberatamente inventato e accumulato con lo scopo esplicito di farla finita?”

La risoluzione più potente del nuovo anno è quella di voler sinceramente rimuovere i
blocchi alla vostra guarigione. Che questi blocchi siano mentali, emotivi, fisici o là fuori
nel mondo reale, la salute è il vostro stato naturale, sentitevi libere/i di lasciare andare
qualsiasi cosa che la ostacoli.

L’umanità non sarà mai libera di funzionare in modo sano, collaborando gli uni con gli
altri e con il nostro ecosistema, finché non abbandoneremo il nostro attaccamento allo
status quo basato sulla paura, che ci sta spingendo verso l’Armageddon. Come dice André
Gide, “l’uomo non può scoprire nuovi oceani se non ha il coraggio di perdere di vista la
riva”.

Note dal margine della Matrix narrativa. Articolo riprodotto sotto licenza Creative Commons.

 Qui l’articolo originale sul sito del nostro partner

I Never Thought Democrats Could Win Georgia. Could It Happen Twice?

gennaio 4, 2021

Ecumenics without churchs by www.quaccheri.it

04.01.2021 – Georgia-Common Dreams

I Never Thought Democrats Could Win Georgia. Could It Happen Twice?

The critical Senate run-off race is too close to call. But a massive voter mobilization effort may just tip the balance.

By Mary Fitzgerald

My mother was 23 when she accidentally got pregnant with me. It was 1982 and she was a student living in Atlanta, Georgia. She came from a privileged background and my dad was on a full academic scholarship; they decided to continue the pregnancy and were married six weeks later. But had she been less fortunate, or just wanted to take a different path in life, she would have had access to more abortion and family-planning services in Georgia then, nearly four decades ago, than I would if I faced a similar situation here today.

That’s the result of decades of Republican dominance in this Bible-belt state, where GOP lawmakers have pursued an ultra-conservative agenda: rejecting the expansion of Medicaid…

View original post 1.485 altre parole

Colombia. Tutelare il fiume Atrato

gennaio 4, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Cerca

Le comunità etniche del Dipartimento del Chocó sono impegnate nella protezione del fiume Atrato, importante hotspot per la biodiversità

Nel 2016, la Corte costituzionale colombiana ha stabilito che il fiume Atrato, che scorre principalmente nel Dipartimento del Chocó, necessita di protezione, conservazione, manutenzione e, in particolare, di riparazione. La sentenza in particolare richiama lo Stato sul suo comportamento negligente e ordina che il fiume venga ripulito.

In un recente webinar, tenutosi per commemorare il quinto anniversario dell’accordo di Parigi, le comunità indigene interessate si sono confrontate su quella sentenza storica e le implicazioni sulle loro vite. Il webinar è stato organizzato dalla Federazione luterana mondiale e altri partner (il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente, la Climate Alliance Europe, la FIAN Colombia, il Community Council Cocomopoca, Choco Indigenous Roundtable e COICA).

«Questa sentenza è simbolica, non solo per l’ambiente. È la prima volta che la Corte costituzionale accoglie con…

View original post 463 altre parole

Meeting Minutes del 4/1/2021

gennaio 4, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Meeting Minutes del 4/1/2021

Buon compleanno, Benjamin Lundy (gennaio. 4, 1789-agosto. 22, 1839). Quacchero. Pacifista. Abolizionista. Giornalista Nel 1815, Benjamin fondò la Union Humane Society, un’organizzazione anti-schiavitù, a Saint Clairsville, Ohio. Nel 1821 fondò un giornale anti-schiavitù chiamato ′′ Genio dell’emancipazione universale ′′ sul Monte Pleasant, Ohio. Nel 1836 Benjamin si trovava a Philadelphia dove ha fondato e editato un altro giornale anti-schiavitù, un settimanale chiamato ′′ The National Enquirer.” La casa Lundy a Mount Pleasant, Ohio, è un National Historic Landmark. Nato a Greensville, New Jersey. Morto a Lowell, Illinois. Seppellito nel cimitero degli amici, McNabb, Illinois.~ La serie Heroes

Preghiera per Patrick Zaki

No, non fermarti! E’ una grazia di Dio iniziare bene. E una grazia maggiore è rimanere sul buon cammino. Ma è la grazia il non piegarsi e, anche se spezzati ed esausti, andare avanti fino al traguardo:

Halder Camara

In questa data, nel 1577 (4…

View original post 198 altre parole


Nonviolent Campaign Strategy

Learn how to plan and implement a nonviolent strategy for your campaign

Positive Peace Warrior Network

More People! More Power!! More Progress!!!

The Armchair Theologian

Disestablishmentarianism in the UK, okay?

Fronte Popolare

Organizzazione militante comunista

Quaccheri Medio Olona - www.quaccheri.it

Sempre antifascisti: ieri e oggi. Anche domani - creato e gestito dai quaccheri cristiani non evangelici in Italia

Maurizio Benazzi by www.quaccheri.it

Resistenza olgiatese -by- maurizio_benazzi@libero.it

A Friendly Letter

Chuck Fager -- Writer, Editor

ValleOlonaRespira

Basta veleni sul nostro territorio

lessicocristianoblog

Nuova alleanza: usalo come preghiera

Friends in Christ

(Primitive Quakers)

The Postmodern Quaker

An experiment in publishing by George Amoss Jr.

Partito Comunista Italiano Federazione di Varese

Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti. -- Antonio Gramsci

quaccheri cristiani non evangelici e hutteriti in Italia

Io non vi chiamo più servi; perché il servo non sa quel che fa il suo signore; ma voi vi ho chiamati amici, perché vi ho fatto conoscere tutte le cose che ho udite dal Padre mio (Gv 15,15)