Archive for 4 maggio 2021

Come il prepuzio di Gesù è diventato una delle reliquie più ambite del Cristianesimo… poi sparito

maggio 4, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

How Jesus' foreskin became one of Christianity's most-coveted relics — and then disappeared | CBC Radio

Chuck Fager

Questa intervista canadese va al tappeto e porta un nuovo punto di vista appuntito su quello che all’inizio era un tema religioso molto doloroso. …
CBC: Idee
Come il prepuzio di Gesù è diventato una delle reliquie più ambite del Cristianesimo – e poi è scomparso
Nel medioevo, più di una dozzina di chiese in tutta l’Europa occidentale affermavano di avere il ′′ santo prepuzio ′′
Nicola Luksic @ Pubblicato: 27 aprile 4:00 2021 AM ET | Ultimo aggiornamento: 6 ore fa
La Circoncisione è un dipinto di Giovanni Bellini. Il Nuovo Testamento afferma che, dopo la nascita, Gesù fu circonciso secondo la tradizione ebraica (Luca 2:21). (Wikimedia Commons / Giovanni Bellini)
Idee53: 59
Idee dalle trincee: The Taboo Relic
Lo studente di dottorato dell’Università dell’Alberta James White inizia sempre con un rapido disclaimer prima di parlare alla gente della sua tesi.
′′ Di solito faccio un’introduzione di…

View original post 1.390 altre parole

The devastating impact of the pandemic on media, deplorable situation in India

maggio 4, 2021

Ecumenics without churchs by www.quaccheri.it

The devastating impact of the pandemic on media, deplorable situation in India
Some of the Indian Journalists who have passed away during the covid pandemic

by Thakuria Navajyoti

Geneva/Guwahati, 30 April 2021: The Covid-19 pandemic had a devastating impact on the media, the Switzerland-based media rights and safety body Press Emblem Campaign (PEC) lamented last Friday in preparation for World Press Freedom Day on 3 May. The human cost of the pandemic is particularly high where over one thousand journalists have lost their lives due to novel coronavirus aggravated ailments. India recently lost over 50 journalists in 2 weeks (3.5 per day).

Journalists are engaged in a profession that is particularly exposed to the virus, as many have been forced to continue working in contact with the population. Until 29 April 2021, since March 2020, within 14 months, the PEC (www.pressemblem.ch/) has counted more than 1,200 journalists who died from complications related to Covid-19 in 75 countries.

“This is an unprecedented slaughter…

View original post 410 altre parole

La piu’ bella preghiera laica di oggi è da San Marino

maggio 4, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

San Marino approva la legge per accogliere i minori stranieri non accompagnati presenti nei campi profughi

San Marino approva la legge per accogliere i minori stranieri non accompagnati presenti nei campi profughi
(Foto di Still I Rise)

Il progetto, nato dalla collaborazione con Still I Rise, permetterà alle famiglie e ai singoli residenti nella Repubblica di San Marino di prendere in affido i MSNA presenti anche sulle isole greche.

La Repubblica di San Marino ha approvato all’unanimità il progetto di legge che permetterà a singoli e famiglie diaccogliere i minori stranieri non accompagnati che vivono nei centri per migranti o nelle strutture di accoglienza, ponendo la base giuridica per avviare il processo di affido anche dalle isole greche. La notizia è stata accolta con grande entusiasmo da Still I Rise: l’organizzazione non profit ha infatti seguito sin dall’inizio l’evoluzione del progetto di legge, che è stato portato in aula lo scorso 27 aprile, dopo l’approvazione dell’ordine del giorno presentato dalla Consigliera Sara Conti il…

View original post 477 altre parole

Salamat, Silo

maggio 4, 2021

Ecumenics without churchs by www.quaccheri.it

04.05.2021 – Manila, Philippines-Karina Lagdameo-Santillan

Salamat, Silo
Silo visiting a temple in Manila. Source: https://www.facebook.com/SILO-Mario-Rodr%C3%ADguez-Cobos-164930723569812/

PERSONAL ESSAY

May 4, 1969, more than 50 years ago, Silo gave his first public speech to some few hundred people high up in the Andes Mountains near Mount Aconcagua, entitled the Healing of Suffering. It was the first public exposition of his ideas, where he spoke about overcoming pain and suffering, violence, and the meaning of life.

I take some time to remember Silo with profound gratitude. He was my mentor, my guide and an inspiration throughout most of my adult life. For those who may never have heard of him, or have not read his writings, Silo founded a current of thought known as Universal Humanism. A movement based on his ideas inspired thousands of volunteers across all continents to initiate actions in the different fields as a contribution towards the building of…

View original post 608 altre parole

Allarme giovanile inascoltato

maggio 4, 2021

Raccontare la precarietà giovanile. Il caso del bando “Time To Care”

03.05.2021 – Chiara Pagliuca

Raccontare la precarietà giovanile. Il caso del bando “Time To Care”

Il bando “Time To Care” continua a essere sconosciuto ad alcune persone, mentre per coloro che hanno fatto domanda, il solo sentirne il nome genera una smorfia sul viso accompagnata da un senso di amarezza e incompletezza.

Lanciato nel lontano mese di agosto 2020 dal Dipartimento delle Politiche Giovanili, il bando Time To Care mira a identificare 1.200 giovani under trentacinque da impiegare nel sostegno e nell’assistenza alle persone anziane. Il duplice obiettivo, in linea con la finalità di promuovere azioni di sistema nei territori, è quello di offrire attraverso il lavoro delle reti associative un’occupazione, seppur temporanea, ai giovani e di aumentare l’aiuto alle persone anziane in situazioni di vulnerabilità e fragilità. Così come vengono denominati dal bando, i giovani operatori dovranno essere “impegnati” con un contratto di collaborazione a 375 euro, per sei mesi, nelle attività che promuovono lo scambio intergenerazionale. Un contributo opinabile in termini di lavoro dignitoso, ma in assenza dell’inizio del progetto, coloro che sono stati selezionati non hanno nemmeno potuto percepirlo.

Arrivati ad aprile 2021, i progetti nell’ambito del bando Time to care non sono ancora stati avviati. Siamo quindi in presenza di un bando che è stato caratterizzato da una lunga attesa e da una protratta assenza di comunicazione e trasparenza amministrativa.

Dopo una proroga, le selezioni sono state chiuse alla fine di ottobre 2020 e, all’inizio del mese successivo, giovani e rappresentanti degli enti del terzo settore hanno iniziato a svolgere i colloqui. Il processo di selezione è proseguito, ma al termine della valutazione dei candidati, tutto è caduto nel silenzio, sperando in un’amnesia collettiva. Le graduatorie non sono state pubblicate e se alcuni sono stati avvisati per telefono o via mail, altri non hanno ancora ricevuto la lieta novella. In questo modo, si è articolata la tipica catena dei tempi di attesa in cui i giovani aspettano la pubblicazione ufficiale delle graduatorie e gli attori del terzo settore attendono la conferma dell’avvio dei progetti. Non bisogna inoltre dimenticarsi dei beneficiari, gli anziani, anche loro in attesa dei fantomatici aiuti.

Ad oggi, non siamo ancora riusciti a venirne a capo, il bando Time To care rimane un mistero, né avviato, né chiuso: nessuna comunicazione da parte dei dipartimenti coinvolti. «Se si perde altro tempo, un bando che nasce con requisiti di emergenza e necessità dovuti alla situazione epidemiologica, è destinato a perdere l’essenza stessa dei suoi presupposti», commenta una giovane ragazza che ha presentato domanda.

Parallelamente alla mancanza di comunicazione e trasparenza amministrativa, bisognerebbe quindi chiedersi che tipo di attenzione viene dataagli stati di precarietà giovanile durante questo anno pandemico. Come raccontano le frustrazioni dei giovani nella ricerca quotidiana di un lavoro? Chi si preoccupa della mancanza di feedback riguardo alle loro candidature? Rappresentare il fenomeno della disoccupazione giovanile significa anche andare oltre le statistiche nazionali o regionali, e pertanto interessarsi agli stati d’animo e ai nodi biografici di ogni giovane.


Yolanda - "Det här är mitt privata krig"

Kreativ text, annorlundaskap, dikter, bipolaritet, aspergers syndrom, samhällsdebatt

Pioniroj de Esperanto

esplori la pasinton por antaŭenrigardi = esplorare il passato per guardare avanti

Haoyan Do

Casual Notes Along The Margin

Il Blog di Roberto Iovacchini

Prima leggo, poi scrivo.

Luciana Amato

Parole e disincanto

friulimosaicodilingue

*più lingue conosci più vali*

Acquistaditutto.com

acquistionline,venditeonline,sport,casa,smartwatch,smartphone,iPhone,integratori,cucina,motori,pizza,pasta,

Giornalista Indipendente

Riproduzione Riservata - Testata Giornalistica n.168 del 20.10.2017

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

among Friends

the blog of four Quakers

Medicina, Cultura, e Legge

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie. Autore Stefano Ligorio

Quaker Scot

Occasional thoughts from Troon and beyond

Gioia per i libri

Recensioni - Poesie - Aforismi

Manuel Chiacchiararelli

Scrittore, Fotografo, Guida Naturalistica, Girovago / Writer, Photographer, Naturalist Guide, Wanderer

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

Travel With The Wolf

Viaggiare è come leggere un Libro d'avventura , ci si immerge completamente in culture sempre diverse , con tradizioni storiche meravigliose , con cibi dai mille sapori con fiori dai mille profumi e con il colore più bello , quello della libertà MWT