Archive for 19 giugno 2021

Making Juneteenth a holiday was the easy part — but will real justice follow?

giugno 19, 2021

Ecumenics without churchs by www.quaccheri.it

19.06.2021 – US, United States-Independent Media Institute

Making Juneteenth a holiday was the easy part — but will real justice follow?
(Image by The All-Nite / CC)

The horrors of slavery and the harms from subsequent racial injustices cannot be met with symbolic gestures like holidays. Real restitution must come in the form of reparations—which neither party seems interested in.

By Sonali Kolhatkar

After the United States Senate and House in quick successionpassed a federal billto make “Juneteenth” a federal holiday to commemorate the end of slavery, President Joe Biden wasted no time insigning the bill into law. “Making Juneteenth a federal holiday is a major step forward to recognize the wrongs of the past,”saidSenate Majority Leader Chuck Schumer, expressing what has come to be his party’s standard performative gesturing toward historic racial injustices by a party that likes to set itself apart from Republicans via lip service to liberal ideals.

To his credit, Schumer added…

View original post 1.158 altre parole

Meeting Minutes serale

giugno 19, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Minuto commemorativo di William Boen (1735-1824), un quacchero nero del New Jersey e un amico personale di John Woolman. In schiavitù fino ai trent’anni, ha atteso per decenni prima che gli amici accettassero finalmente la sua domanda di adesione nel 1814.′′ Egli si preoccupava soprattutto di camminare sulla via della verità e della giustizia; e secondo la sua misura, per essere fedele a ogni apertura del dovere, con cui ottenne la stima di tutti coloro che lo conoscevano.Mentre continuava così alla luce nella sua mente, era favorito a vedere la necessità di una croce quotidiana a tutte le gratificazioni di sé, e che la causa della verità non può crescere in noi, mentre siamo governati da spirito mondano ..Cedendo piena di obbedienza a quella luce, che era la sua gioia più grande da seguire, si convinse veramente della necessità di mantenere le varie testimonianze che noi, come popolo, siamo stati…

View original post 311 altre parole

Gli amici sauditi criminali di Renzi…

giugno 19, 2021

ARABIA SAUDITA: GIOVANE SCIITA GIUSTIZIATO PER AVER PARTECIPATO A RIVOLTA ANTI-GOVERNATIVA

L’Arabia Saudita il 15 giugno 2021 ha giustiziato un ragazzo che era stato condannato per aver partecipato a una rivolta antigovernativa della minoranza sciita.
Un importante gruppo per i diritti umani ha tuttavia definito il suo processo come “profondamente viziato”.
Non è chiaro se Mustafa bin Hashim bin Isa al-Darwish, 26 anni, sia stato giustiziato per crimini commessi da minorenne, ha affermato Amnesty International. Il gruppo per i diritti umani ha detto che il ragazzo era stato arrestato nel 2015 per presunta partecipazione ai disordini avvenuti tra il 2011 e il 2012.
L’atto di accusa formale non specifica le date in cui avrebbe commesso i suoi presunti crimini, il che significa che all’epoca avrebbe potuto avere 17 anni, o aver appena compiuto 18 anni.
Il governo saudita sostiene che al-Darwish sia stato condannato e giustiziato per crimini commessi quando aveva più di 19 anni, sebbene non siano state fornite date specifiche per i suoi presunti crimini.
L’anno scorso, le autorità saudite hanno dichiarato di aver fermato le esecuzioni per crimini commessi da minorenni.
Il Ministero dell’Interno ha sostenuto che al-Darwish sia stato giustiziato per aver partecipato alla formazione di una cellula terroristica armata con l’intenzione di seguire e uccidere agenti di polizia, sparare alle pattuglie della polizia e preparare bottiglie molotov per attaccare gli agenti.
Al-Darwish era stato inoltre accusato di aver partecipato a ribellioni armate contro il sovrano e di aver provocato caos e conflitti settari. I crimini sarebbero avvenuti nella Provincia Orientale, dove si concentra la maggior parte del petrolio saudita e risiede la comunità sciita del Paese. L’esecuzione è avvenuta a Dammam, capoluogo amministrativo della provincia.
Al culmine delle rivolte della Primavera Araba in tutta la regione, l’Arabia Saudita ha registrato disordini tra i giovani sciiti, che si sono riversati nelle strade di Qatif, nella Provincia Orientale. I dimostranti chiedevano posti di lavoro, migliori opportunità e la fine della discriminazione da parte delle istituzioni del Regno.
Amnesty International denuncia che al-Darwish è stato arrestato quando aveva 20 anni, è stato messo in isolamento per sei mesi e gli è stato negato l’accesso a un avvocato fino all’inizio del processo, avviato due anni dopo dal Tribunale Penale Speciale di Riyadh, istituito per i casi di terrorismo.
La Corte Suprema ha confermato la condanna a morte di al-Darwish.
Il caso è stato poi deferito alla Presidenza per la Sicurezza dello Stato, che è supervisionata direttamente dalla corte reale e sulla quale il principe ereditario Mohammed bin Salman esercita un grande potere.
Il monarca saudita, re Salman, ratifica le condanne capitali, la maggior parte delle quali vengono eseguite mediante decapitazione.
(Fonti: Ap, 15/06/2021)

Nessun Tocchi Caino

Padre gay e single adotta 6 bambini con disabilità: la storia di Ben di Alessandro Bovo

giugno 19, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Mio zio Gino di Lissone (MI) ora deceduto ha tentato l’adozione come single gay ma in Brasile gli è stato consentito l’adozione dsolo di un maggiorenne. L’Italia è ferma al Medioevo. E al Vaticano da abbattere. Non siamo quaccheri liberal. Ho ora un cugino brasiliano.

Ben è un padre gay e single, che ha sempre voluto una grande famiglia. E con questi 6 bambini, ha raggiunto la felicità.

Padre gay e single adotta 6 bambini con disabilità: la storia di Ben (Padre gay e single adotta 6 bambini)

Ben Carpenterè un padre gay single. Ha un cuore grande e una voglia immensa di essere d’aiuto. Per questo, nel corso degli anni, ha adottatosei bambini,tutti condisabilità.

Oggi 37enne, Ben, omosessuale single, ha sempre voluto diventare padre. Il primo bambino lo ha adottato quando aveva solo 21 anni, e da quel momento ha cercato di essere utile, offrendo una casa ad altri cinque bambini e bambine disabili. Ben ha spiegato al Daily Mail che questi…

View original post 457 altre parole

Patrick Zaki, consegnate le firme della petizione di Articolo 21 per la cittadinanza onoraria di Roma

giugno 19, 2021

18.06.2021 – Roma – Articolo 21

Patrick Zaki, consegnate le firme della petizione di Articolo 21 per la cittadinanza onoraria di Roma
(Foto di Articolo 21)

Consegnate il 16 giugno in Campidoglio le firme raccolte da Articolo21 con la petizione per chiedere il conferimento della cittadinanza onoraria della Capitale d’Italia, a Patrick Zaki. Alla cerimonia, oltre alla prima cittadina e alla responsabile per le periferie Federica Angeli, erano presenti il presidente della Federazione Nazionale della stampa, Giuseppe Giulietti, e il promotore dell’iniziativa per Articolo 21, Riccardo Cristiano.

Di seguito la lettera aperta alla sindaca Virginia Raggi pubblicata su Change.org.

La petizione ha quasi raggiunto le 20 mila firme.

Alla Sindaca Virginia Raggi

p.c. ai capigruppo dell’Assemblea Capitolina

Gentile Sindaca Virginia Raggi,

ci rivolgiamo a Lei come rappresentante della comunità cittadina di Roma, per chiederLe di raccogliere l’appello che proviene da vasti settori dell’opinione pubblica in favore di Patrick Zaki, giovane ricercatore dell’Università di Bologna, impegnato in importanti iniziative a favore dei diritti umani, arrestato il 7 febbraio 2019, non appena atterrato all’aeroporto del Cairo, con l’accusa di aver istigato al rovesciamento del governo, di aver pubblicato notizie false con l’intento di disturbare la pace sociale, di aver utilizzato i social network per istigare alla violenza e al terrorismo.

Successivamente al suo arresto, Patrick è stato trasferito nel carcere di Tora, dove è tuttora detenuto. Secondo quanto hanno riferito i suoi legali e l’Egyptian Iniziative for Personal Rights – organizzazione egiziana impegnata dal 2002 per la protezione dei diritti e delle libertà fondamentali – Patrick è stato minacciato, picchiato, torturato e sottoposto ad elettroshock.

Dal momento dell’arresto è trascorso oltre una anno e Patrick si trova ancora privato della propria libertà personale, senza aver avuto la possibilità di difendersi in un regolare processo, mentre i giudici egiziani continuano periodicamente a rinnovare la custodia cautelare in carcere.

Patrick ama l’Italia, voleva vivere nel nostro Paese, conoscere la nostra storia e la nostra cultura, formarsi nelle nostre università. La sua storia ci riguarda tutti, rinnova il dolore e l’indignazione per l’assassinio – tuttora impunito – di Giulio Regeni e ci ricorda come in Egitto vengano repressi con la violenza il dissenso e la libertà di espressione.

Alla luce di questa terribile situazione e nel tentativo di esercitare pressioni su chi oggi ha la responsabilità e il compito di provare a salvare la vita di Patrick, sarebbe un atto doveroso, significativo e dal forte impatto concedere a Patrick Zaki la cittadinanza onoraria di Roma Capitale, come già hanno fatto BolognaMilanoNapoli, Firenze, Bari ed altri settanta Comuni, sulla base del presupposto che ciò testimoni il riconoscimento dei valori di libertà di studio, libertà di pensiero e libertà di espressione propri della nostra democrazia e delle nostre istituzioni repubblicane.

 Qui l’articolo originale sul sito del nostro partner

Opinion: Biden in Europe: To Contain China, Restructuring the Global Disorder

giugno 19, 2021

Ecumenics without churchs by www.quaccheri.it

18.06.2021-Joseph Gerson

Biden in Europe: To Contain China, Restructuring the Global Disorder
UK Prime Minister Boris Johnson poses for a family photograph with US President Joe Biden, Canada’s Prime Minister Justin Trudeau, France’s President Emmanuel Macron, German Chancellor Angela Merkel, Italy’s Prime Minister Mario Draghi, Japan’s Prime Minister Yoshihide Suga European Commission President Ursula von der Leyen and European Council President Charles Michel during the G7 Leaders summit in Carbis Bay. (Image by Simon Dawson / No 10 Downing Street)

President Biden’s European sojourn has been a signal effort to restructure the global disorder to reinforce U.S. hegemony and to contain and manage China’s rise. Not limited to NATO’s new 2030 doctrine which reinforces U.S. Indo-Pacific military dominance with European forces, Biden and his associates are working to turn Europe’s economic, technological, diplomatic and cultural resources against China. At a time when the collaboration of the world’s nations and resources are urgently needed to reverse the climate emergency…

View original post 1.159 altre parole

Humus Job, la rete di aziende etiche per un’agricoltura consapevole – Io faccio così #328

giugno 19, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

18.06.2021-Italia che Cambia

Humus Job, la rete di aziende etiche per un’agricoltura consapevole – Io faccio così #328
(Foto di Italia che cambia)

In Val Grana, nel cuneese, è nata Humus Job, una start up innovativa che sta rivoluzionando il mondo del lavoro agricolo: in questi anni ha costruito un modello per contrastare il lavoro irregolare in agricoltura e le derive di sfruttamento e caporalato. Così Claudio, Elena e Luca, i suoi fondatori, stanno creando una rete di aziende etiche accomunate dalla cultura per il lavoro sostenibile e per i diritti umani.

Lo sapevate che in Italia sono 400.000 i lavoratori vittime del caporalato, di cui l’80% sono stranieri? E lo sapevate che sono circa 30.000 le aziende che ricorrono all’intermediazione illecita e para-mafiosa della manodopera? Sempre più spesso, nel dibattito politico e sociale, parliamo diagricoltura sostenibilecome la meta da raggiungere per ripensare i nostri modelli di sviluppo. “Dobbiamo coltivare prodotti locali”, “dobbiamo comprare biologico”. In molti casi, però, dimentichiamo che la sostenibilità…

View original post 928 altre parole

Meeting Minutes

giugno 19, 2021

Ecumenics without churchs by www.quaccheri.it

Happy birthday, Elbert Hubbard (June 19, 1856 – May 7, 1915). Anarchist. Socialist. Writer. Publisher. Artist. Philosopher. Lecturer. Founder of the Roycroft artisan community in East Aurora, New York. Editor and publisher of “The Philistine” magazine, which was wrapped in brown butcher paper because, as he put it, “there’s meat inside.” Author of “Jesus Was An Anarchist” (1910). Elbert and his wife Alice were aboard the Lusitania when it was sunk by the Germans, a few miles off the coast of Ireland. Their bodies were never recovered. Born in Bloomington, Illinois.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona

One of my heroes is Congresswoman Barbara Lee. A few days after 9 11, Congress voted to allow funding for retaliation. She was the only member of Congress to stand up and say returning evil for evil is wrong. Congress also gave away their war powers to the president. Twenty years later, a bill passed Congress today taking war…

View original post 2.812 altre parole

Meeting Minutes

giugno 19, 2021

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Meeting Minutes del 19 giugno 2021

GOD CARES
Our God
Truly cares
And always hears
Our daily prayers
David Herr

Non può meravigliare che in ogni società in cui matura la paura, la corruzione si radichi profondamente,
Aung San Suu Kyi

  • 1945 Birmania : nasce la Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi
  • 1517 muore a Roma Luca Pacioli, religioso, matematico e economista
  • “Il saggio riconosce nella pienezza del concreto e delle possibilità contenutevi anche i limiti insuperabili che sono dati a ogni atto dalle leggi vigenti della vita sociale umana. In questo riconoscimento il saggio si comporta bene e il bene saggiamente.
    Dietrich Bonhoeffer
  • Davide Melodia
    LA PAIX
    (Parole di pace, sul motivo di La Mer di Charles Trenet)
    La Paix,
    qu’est-ce que la Paix ?
    On l’a presque oublié
    dans la terreur profonde et amère
    artificiellement fabriquée.
    La Paix,
    qu’on a fait d elle ?
    Amie de…

View original post 268 altre parole


Yolanda och hennes kreativa skrik

Aspergers syndrom, bipolaritet, fotografi, konst, poesi.

Pioniroj de Esperanto

esplori la pasinton por antaŭenrigardi = esplorare il passato per guardare avanti

Haoyan Do

stories about English language and people in Asian communities in America and in Asia.

Il Blog di Roberto Iovacchini

Prima leggo, poi scrivo.

Luciana Amato

Parole e disincanto

friulimultietnico

*più lingue conosci più vali*

Acquistaditutto.com

acquistionline,venditeonline,sport,casa,smartwatch,smartphone,iPhone,integratori,cucina,motori,pizza,pasta,

Giornalista Indipendente

Riproduzione Riservata - Testata Giornalistica n.168 del 20.10.2017

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

among Friends

the blog of four Quakers

Medicina, Cultura, e Legge.

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie.

Quaker Scot

Occasional thoughts from Troon and beyond

Manuel Chiacchiararelli

Scrittore, Fotografo, Guida Naturalistica, Girovago / Writer, Photographer, Naturalist Guide, Wanderer

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

Travel With The Wolf

Viaggiare è come leggere un Libro d'avventura , ci si immerge completamente in culture sempre diverse , con tradizioni storiche meravigliose , con cibi dai mille sapori con fiori dai mille profumi e con il colore più bello , quello della libertà MWT

Centoquarantadue

Siamo in due, ci divertiamo a condividere i pensieri e a trasformarli in parole

Nonviolent Campaign Strategy

Learn how to plan and implement a nonviolent strategy for your campaign