Via Amazon dall’Italia per monopolio e evasione fiscale

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

Il lavoratore (invalido al 100%) licenziato nel primo giorno di sblocco dei licenziamenti

Succede a Segrate. Fiom Cgil sul piede di guerra

Tecnicamente, così c’è scritto nella lettera di “avviso”, è in corso una “riorganizzazione” del lavoro che “non giustifica più” la sua presenza lì. In pratica, in una parola: licenziamento.

È nero il futuro di un lavoratore della “Flsmidth Maag Gear” di Segrate, sede locale di una multinazionale del settore metalmeccanico. Giovedì 1 luglio, primo giorno di sblocco dei licenziamenti per le aziende non colpite dalla crisi covid, il dipendente ha infatti ricevuto l’amara sorpresa.

Adenunciarela sua storia è la Fiom Cgil, che è già sul piede di guerra. Il lavoratore, stando a quanto riferito dalla sigla sindacale, ha una invalidità del 100% a causa di una malattia che progressivamente gli ha fatto perdere la vista e per anni è stato addetto alle macchine a controllo numerico.

View original post 111 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: