Giudizio Universale: «Clima: ora lo Stato risponderà in tribunale»

Quaccheri e cristiani non evangelici senza chiesa

07.07.2021Il Cambiamento

Giudizio Universale: «Clima: ora lo Stato risponderà in tribunale»

«Ora lo Stato dovrà rispondere davanti al tribunale per inadempienza climatica. Abbiamo impiegato oltre un anno a preparare la causa e ora l’iter è partito»: i promotori della causa Giudizio Universale rappresentano oltre duecento ricorrenti tra cittadini e associazioni e ora si attendono gli sviluppi.

«Ora lo Stato dovrà rispondere davanti in tribunale per inadempienza climatica. Abbiamo impiegato oltre un anno a preparare la causa e ora l’iter è partito»: i promotori della causa Giudizio Universale rappresentano oltre duecento ricorrenti tra cittadini e associazioni e ora si attendono gli sviluppi.

«Oggetto della causa è citare in giudizio lo Stato per inadempienza climatica, ovvero per l’insufficiente impegno nella promozione di adeguate politiche di riduzione delle emissioni clima-alteranti, cui consegue la violazione di numerosi diritti fondamentali riconosciuti dallo Stato italiano. L’azione legale è promossa nell’ambito della campagna di sensibilizzazione intitolata “Giudizio Universale” e si inserisce a pieno nel…

View original post 1.113 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: